Movinvest - Sollevatori panoramici

 - Gamma Panoramici

Modelli panoramici: P27.6 , P30.10 , P35.11 , P40.12 , P40.13 , P40.14 , P40.17 , P50.18 , P70.12 , P50.18HM , P65.14HM , P120.10HM

La gamma panoramica nasce nel 1987 ed oggi è ormai punto di riferimento nel mondo delle costruzioni: un concentrato di tecnologia, innovazione e sicurezza. La gamma panoramica vanta ben 17 modelli suddivisi i tre categorie: Sollevatori telescopici Compatti, Sollevatori telescopici con stabilizzatori, Sollevatori telescopici ad Alta Capacità e HM. ponti e cabina. Questo permette di migliorare una migliore qualità durante il ciclo produttivo. I sollevatori panoramici Merlo si differenziano dalla concorrenza per caratteristiche esclusive, spesso brevettate che rendono questo prodotto unico al mondo a tal punto di identificare la categoria "sollevatori telescopici" con il nome del produttore: "MERLO"!

Assale e stabilizzatori: i nuovi modelli panormici sono forniti di stabilizzatori in sagoma in fusione per migliorare maggiormente la resistenza alle pressioni e sollecitazioni. Essi sono montati direttamente sull'assale e sono disegnati per garantire la massima efficienza (+30% di capacità di sollevamento) e visibilità quando la macchina opera su ruote. Anche gli assali sono in fusione e l'albero di trasmissione montato a portale per garantire un elevato franco da terra: la struttura rispetto alle precedenti è maggiorata al fine di incrementare la restistenza strutturale dell'assale.I freni a disco a secco, due per ogni assale maggiorati rispetto ai precedenti modelli, riducono i consumi e migliorano le prestazioni.;
Livellamento e traslazione: il sistema di livellamento laterale del telaio e di traslazione laterale del braccio consente una maggiore precisione e sicurezza operativa grazie alla nuova soluzione a 3 tiranti che migliora la distribuzione degli sforzi. Il livellamento del telaio può avvenire anche a macchina stabilizzata e garantisce una correzione laterale di gradi, pari all'8% di pendenza. Inoltre è possibile sommare al meccanismo di livellamento, anche la correzione dell'inclinazione con gli stabilizzatori: in questo caso si può raggiungere 10° di correzione pari al 18% di pendenza. La traslazione del braccio raggiunge fino i 48cm.
Miglior bilanciamento: i parafanghi sono attraversati dalla cintura d'acciaio che circonda tutta l'area della macchina. Il cinturone schiaccia maggiormente la macchina a terra per migliorare il bilanciamento in tutte le operazioni e per proteggere maggiormente l'operatore e powetrain da possibili urti.
Cabina panoramica: la cabina Merlo di nuova generazione FOPS (liv.2) e ROPS è la più spaziosa mai vista nel mondo dei telescopici: ben 4,3m2 di superficie vetrata con 1010mm di larghezza per comfort dell'operatore. Le cabine sono dotate di intefaccia utente TFT con joystick a sistema capacitivo proporzionale dal quale è possibile selezionare la direzione di marcia, attivare li movimenti, i servizi ausiliari e la traslazione laterale del braccio. Il sistema CDC completo di monitor da 10" consente di visualizzare i parametri operativi e memorizzare i carichi movimentati.
Trasmissione brevettata EPD: La trasmissione idrostatica a controllo elettronico Eco Power Drive consente la gestione automatica degli RPM mediante Joystick, il motore si mantiene al regime al minimo. Alla richiesta di potenza idraulica i giri motore aumentano automaticamente per fornire la portata di olio richiesta dal cliente. Al termine della richiesta i giri tornano al minimo.
Attrezzatura Merlo: i sollevatori telescopici Merlo sono forniti di sistema automatico per il riconoscimento dell'attrezzatura prodotta interamente da TreEmme all'interno degli stabilimenti Merlo a Cuneo.