Ordina per Ordina per

Minipale cingolate

 - Gamma minipale cingolate

  

Takeuchi presenta al Conexpo di Las Vegas nel 1986 la prima minipala cingolata prodotta al mondo: il track loader è un progetto nato dalla struttura dello skid loader con un carro cingolato al posto dei pneumatici. Takeuchi si differenzia rispetto alle macchine della concorrenza per la filosofia costruttiva che prevede un progetto nato da zero e non un adattamento delle minipale gommate. Vediamo di seguito le principali caratteristiche che rendono queste macchine uniche al mondo. La gamma comprende 5 modelli (da 35 a 60 quintali)
Carro e trazione: Il carro delle TL è parte integrante del telaio e non una parte assemblata ad esso. Le minipale cingolate Takeuchi hanno un elevatissima forza di trazione grazie al disegno del cingolo a trapezio e dei riduttori che presentano 3 ingranaggi per demoltiplicare la forza. Inoltre i cingoli sono protetti superiormente dal carter del carro che riduce notevolmente l'immissione di pietre o detriti durante le operazioni di avanzamento o retromarcia;
Bracci Radiali e verticali: I modelli disponibili sono forniti di bracci radiali o verticali. I bracci radiali (TL6, TL8, TL12R2) sono adatti per operazioni di sbancamento e di lavoro con accessori idraulici come le frese o le testate fresanti: i bracci essendo installati direttamente sul telaio garantiscono il pieno trasfermimento della forza di spinta dal carro. I modelli equipaggiati con Vertical Lift (TL10V2 e TL12V2) presentano un'articolazione tra telaio e bracci: questo cinematismo consente di scaricare e caricare a distanza rispetto al sistema a compasso. Questo valore aggiunto aumenta notevolmente il sistema di sicurezza quando si utilizzano le forche o la benna da carico. Il Vertical Lift inoltre è un ottima soluzione per raggiungere carichi operativi più elevati rispetto al sistema radiale.
Full Optional: Le track loader Takeuchi sono fornite di cabine panoramiche con sportello d'entrata basculante, videocamera posteriore, sistema di alta portata High Flow (a eccezione della TL6). L'attacco rapido idraulico riduce i tempi per il cambio dell'attrezzatura e i servocomandi proporzionali garantiscono una migliore fluidità dei movimenti. Il computer di bordo LCD è di serie ed è possibile regolare i flussi idraulici per tarare al meglio gli accessori. Di serie il detent mode, il parallelismo dei bracci in alzata e la funzione benne flottante. La TL12V2 e TL12R2 sono le regine della gamma con motori da 115cv e impianti High Flow che riescono a raggiungere i 153l/min.